Tecnologia

Tesla Vision: verso la guida autonoma

Tesla, riconosciuta come una delle aziende leader nel mercato delle auto elettriche, vanta una notevole quota di mercato globale grazie alle prestazioni eccezionali dei suoi veicoli. Questi ultimi sono noti non solo per la loro efficienza elettrica, ma anche per essere dotati di tecnologia avanzata.



Da alcuni anni, Tesla sta implementando e affinando la sua tecnologia per la guida autonoma, che è già una realtà per gli utenti negli Stati Uniti. Un componente cruciale di questa tecnologia è Tesla Vision, un sistema integrato che gestisce le videocamere dei veicoli Tesla come parte del suo sistema Autopilot. Recentemente, è emerso online che Tesla sta progressivamente sostituendo i sensori a ultrasuoni precedentemente utilizzati con videocamere più moderne.

Queste videocamere avanzate hanno il compito di rilevare oggetti, altri veicoli e pedoni, una funzione simile a quella dei sensori a ultrasuoni che utilizzavano prima. Questo cambio di tecnologia promette un’auto-gestione più fluida in situazioni come il parcheggio automatico e assiste i conducenti mantenendo una distanza sicura dai veicoli circostanti.

autonomous driving field view

Andrej Karpathy, capo dell’intelligenza artificiale di Tesla, ha spiegato che il loro sistema si basa su reti neurali che elaborano i flussi video e che ora è in grado di determinare con precisione profondità, velocità e accelerazione senza l’ausilio del lidar. Il successo di questo sistema dipende da enormi set di dati derivati dalla flotta di Tesla, utilizzati per addestrare i loro modelli di deep learning. L’integrazione verticale è un punto di forza di Tesla, consentendo loro di controllare l’intero stack tecnologico di guida autonoma, dalla raccolta dei dati allo sviluppo di hardware e software.

tesla data engine

Tuttavia, questo passaggio alle videocamere richiede ulteriori ottimizzazioni per raggiungere l’accuratezza dei vecchi sensori. Per questo, alcune funzionalità basate sulla rilevazione di prossimità sono state temporaneamente sospese nelle auto Tesla che ora incorporano Tesla Vision, finché il sistema basato su videocamere non sarà perfettamente a punto.

La decisione di Tesla di procedere con questa transizione prima di aver raggiunto un’ottimizzazione completa non è stata dettagliatamente spiegata. Tuttavia, si prevede che futuri aggiornamenti software miglioreranno l’accuratezza di Tesla Vision, come indicato dalle comunicazioni non ufficiali del servizio assistenza Tesla. Si spera che questi aggiornamenti non tardino ad arrivare.



Tesla Vision rappresenta un passo significativo verso l’obiettivo di Tesla di creare un sistema di guida autonoma completamente integrato. Con l’eliminazione dei sensori a ultrasuoni, Tesla si affida ancora di più alla visione computerizzata, che è fondamentale per il futuro della guida autonoma. Questa tecnologia, insieme al continuo apprendimento automatico e agli aggiornamenti software, potrebbe non solo eguagliare ma superare le prestazioni dei sistemi basati su sensori tradizionali, proponendo un modello di guida autonoma più affidabile e intuitivo nel lungo periodo.

Condividi: