Notizie

Mercato elettriche: prezzi delle batterie in calo

L’industria automobilistica sta assistendo ad un cambiamento significativo grazie alle recenti ricerche di Goldman Sachs, che indicano una riduzione significativa del costo delle batterie per veicoli elettrici. Questo declino nei prezzi, iniziato dopo alcuni anni di aumento a causa di fattori come la pandemia e la situazione geopolitica, sta accelerando più rapidamente che in passato. Attualmente, le batterie rappresentano la parte più costosa di un veicolo elettrico, giocando un ruolo cruciale nella determinazione del prezzo finale.



Le previsioni di Goldman Sachs suggeriscono che i prezzi delle batterie potrebbero scendere a 99 dollari per kilowattora entro il 2025, segnando una diminuzione del 40% rispetto al 2022 e una riduzione maggiore rispetto alle previsioni precedenti. Questo calo dei costi è attribuito principalmente alla diminuzione dei prezzi delle materie prime come litio, nichel e cobalto. Inoltre, l’azienda prevede che i prezzi delle batterie caleranno dell’11% all’anno dal 2023 al 2030.

Il 2024 è considerato l’anno chiave per questo sviluppo, con un impatto significativo previsto sull’intero settore dei veicoli elettrici. La riduzione dei costi delle batterie non solo renderà i veicoli elettrici più competitivi in termini di prezzo, ma favorirà anche una maggiore adozione da parte dei consumatori e una crescita dei mercati complessivi per veicoli elettrici e batterie.

batteria immagine riflesso

Goldman Sachs anticipa che entro il 2025, si raggiungerà la parità di prezzo tra i veicoli a combustione interna (ICE) e i veicoli elettrici a batteria (BEV). Questo cambiamento arriverà in un momento cruciale, in vista del divieto dell’UE sui veicoli a benzina e diesel previsto per il 2035, quando si prevede che il prezzo delle batterie raggiungerà il suo minimo storico.

Sebbene il mercato delle auto elettriche sia stato inizialmente sostenuto da forti sussidi statali, la domanda di EV ha subito un rallentamento con la progressiva riduzione di questi incentivi. Tuttavia, con la diminuzione dei costi delle batterie, Goldman Sachs prevede un aumento significativo delle vendite globali di auto a zero emissioni: dal 21% nel 2025, al 47% entro il 2030 e all’86% entro il 2040.



L’abbattimento dei prezzi delle batterie è facilitato anche dall’introduzione di nuove tecnologie, come l’uso di materiali anodici a base di silicio per aumentare la densità energetica, e dall’adozione di batterie cilindriche di grandi dimensioni, che promettono un risparmio significativo in termini di manodopera e costi. In Italia, al momento, ci sono solo 13 modelli di auto elettriche con un prezzo inferiore ai 35.000 euro, ma questo numero è destinato a crescere con il calo dei prezzi delle batterie, aprendo la strada a una più ampia accessibilità e adozione di veicoli elettrici nel mercato automobilistico.

Condividi: