Notizie

Vendite veicoli elettrici: +69% a livello globale

Nel panorama automobilistico globale, l’inizio del 2024 ha segnato un punto di svolta significativo per il mercato dei veicoli elettrici, con un’impennata delle vendite del 69% a gennaio rispetto all’anno precedente. Questo incremento testimonia un crescente interesse verso una mobilità più sostenibile, nonostante un fisiologico calo del 26% rispetto al mese di dicembre precedente, secondo quanto riportato dalla società di analisi di mercato Rho Motion. In termini numerici, ciò si traduce in 1,1 milioni di EV venduti a gennaio, un salto notevole rispetto ai 660.000 unità del gennaio 2023, abbracciando sia i veicoli completamente elettrici (BEV) sia gli ibridi plug-in (PHEV).



Il contesto europeo ha mostrato dinamiche particolari, con una riduzione approssimativa del 50% delle vendite di EV in Germania e Francia da dicembre a gennaio. Questa tendenza è stata influenzata dalla decisione della Germania di eliminare i sussidi per l’acquisto di EV e dal giro di vite della Francia sui requisiti per accedere a tali incentivi. Tuttavia, Charles Lester di Rho Motion sottolinea che le imminenti regolamentazioni dell’Unione Europea sui limiti di CO2, previste per il 2025, potrebbero catalizzare un rinnovato impegno da parte dei costruttori automobilistici nel potenziare la loro offerta di BEV e PHEV.

vendita tesla

Guardando al mercato nordamericano, gennaio ha registrato un aumento del 41% nelle vendite di EV rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un andamento particolarmente positivo anche in Cina, dove le vendite sono quasi raddoppiate. L’Unione Europea, l’Associazione europea di libero scambio (EFTA) e il Regno Unito hanno visto un incremento del 29% nelle vendite, nonostante le vendite complessive in Cina abbiano subito un calo del 26% in vista del Capodanno cinese, e un calo più marcato, del 32%, è stato registrato in Europa, con gli Stati Uniti e il Canada che hanno invece mostrato una diminuzione del 14%.



Questi dati riflettono non solo le fluttuazioni stagionali e l’impatto delle politiche governative sugli incentivi, ma anche un cambiamento di fondo nell’atteggiamento dei consumatori e delle industrie automobilistiche verso i veicoli elettrici. La crescente consapevolezza ambientale, unita alle innovazioni tecnologiche e ai miglioramenti dell’infrastruttura di ricarica, sta spingendo sempre più persone a considerare l’acquisto di un EV come una scelta praticabile e desiderabile. Mentre il breve termine può presentare delle sfide, complice la variabilità delle politiche di incentivazione e le dinamiche di mercato, il medio-lungo termine sembra promettere una crescita sostenuta del settore degli EV. Le imminenti normative sull’emissione di CO2 dell’UE fungono da catalizzatore per un’accelerazione dell’innovazione e dell’adozione di veicoli elettrici, delineando un futuro in cui la mobilità sostenibile potrebbe diventare la norma piuttosto che l’eccezione.

Condividi: