Notizie

Honda raddoppia l’investimento per i veicoli elettrici

Honda ha annunciato un massiccio investimento di 64 miliardi di dollari (10 trilioni di yen) per intensificare la sua offensiva nel settore dei veicoli elettrici. Questo investimento, comunicato dal CEO Toshihiro Mibe, rappresenta un raddoppio rispetto ai precedenti piani di spesa e sarà completato entro la fine del decennio. La strategia dietro questo incremento di spesa è chiara: investire subito per ridurre i costi di produzione dei futuri veicoli elettrici. Un punto cruciale di questa strategia è l’internalizzazione della produzione di batterie, poiché rappresentano fino al 40% del costo dei veicoli elettrici attuali. Honda prevede di lanciare una nuova gamma di sette veicoli elettrici, principalmente crossover, entro il 2030.



Nonostante un calo nelle vendite di veicoli elettrici a livello globale, con 19.115 unità vendute nel 2023 rispetto alle 22.256 dell’anno precedente, Mibe è deciso a proseguire sulla strada del full electric. Questo calo non ha scoraggiato Honda, che ha visto comunque un aumento significativo del 31% nelle vendite di veicoli ibridi e plug-in, con 840.682 unità immatricolate nel 2023.

Honda ha svelato i dettagli della Serie 0 al Consumer Electronics Show di Las Vegas nel gennaio 2023. L’obiettivo è ridurre i costi delle batterie del 20% e quelli di produzione dei veicoli elettrici del 35% entro il 2030. La Serie 0 include una gamma di veicoli che comprende una crossover di medie dimensioni, una crossover entry-level e una berlina a cuneo. Nel 2027 seguirà una grande crossover a tre file, poi una crossover compatta nel 2028, una piccola crossover nel 2029 e infine una berlina compatta nel 2030.

honda space-hub

Questi nuovi veicoli saranno progettati per essere più leggeri e compatti, con una riduzione del 10% dell’altezza complessiva e sbalzi più corti del 10%. Si prevede che peseranno circa 100 kg in meno rispetto agli attuali modelli elettrici di Honda. Le nuove batterie super sottili garantiranno un’autonomia di oltre 482 km secondo i test EPA statunitensi. Ogni veicolo avrà un’unità di controllo elettronica centrale che fungerà da cervello unico per il veicolo, migliorando l’efficienza e la gestione delle risorse energetiche.

Honda adotterà anche il gigacasting, un metodo di produzione ideato da Tesla e adottato da altre case automobilistiche come Volvo, Toyota, Ford e Hyundai. Questo metodo, che Honda chiama megacasting, prevede l’utilizzo di parti del telaio della carrozzeria in alluminio pressofuso di grandi dimensioni. I tecnici di Honda stanno già testando questo metodo in Giappone, utilizzando una macchina da 6.000 tonnellate presso il centro di ricerca e sviluppo dell’azienda nella prefettura di Tochigi.



Oltre ai veicoli elettrici della Serie 0 destinati ai mercati globali come Nord America e Giappone, Honda ha pianificato una linea parallela di 10 veicoli elettrici specifici per il mercato cinese entro il 2027. Inoltre, prevede di sviluppare mini-EV per il mercato interno giapponese, adattando la sua offerta alle esigenze specifiche di ciascun mercato. Honda sta facendo una scommessa importante sul futuro dei veicoli elettrici, con un investimento significativo e una strategia chiara per ridurre i costi e aumentare l’efficienza. Nonostante le attuali difficoltà nel mercato dei veicoli elettrici, Honda è determinata a proseguire sulla strada dell’innovazione e della sostenibilità, puntando a diventare un leader nel settore entro il prossimo decennio.

Condividi: